Chi deve richiedere e chi deve eseguire la verifica ventennale sulle gru edili e i mezzi di sollevamento in genere?

Torna a Blog

Condividi questo post

Nel Decreto Ministeriale dell’11 aprile 2011, all’Allegato II (Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche) comma 2 lettera c) (Definizioni), è definita “indagine supplementare” l’attività finalizzata ad individuare eventuali vizi, difetti o anomalie, prodottisi nell’utilizzo dell’attrezzatura di lavoro messe in esercizio da oltre 20 anni, nonché a stabilire la “vita residua” entro la quale la macchina potrà ancora operare in condizioni di sicurezza con le eventuali relative nuove portate nominali.

Tale attività, generalmente già prescritta dai costruttori con scadenza decennale per le macchine marcate CE (immesse nel mercato dopo il 21/09/1996), definisce quindi un limite temporale ben preciso per le ispezioni cui devono essere assoggettati gli apparecchi più vetusti, la cui obbligatorietà è, peraltro, già evidenziata al comma 8 lettera b) dell’Art. 71 del D. Lgs 81/08.

L’indagine supplementare degli apparecchi di sollevamento in esercizio da oltre 20 anni deve essere eseguita da un ingegnere esperto mentre l’accertamento dell’avvenuto adempimento spetta all’ASL e/o ai soggetti abilitati, competenti per territorio, nell’ambito delle verifiche periodiche.

Torna a Blog