Cosa fare con le macchine non marcate CE?

Torna a Blog

Condividi questo post

Le macchine perché siano idonee all’utilizzo devono rispettare diversi paramenti tra cui i requisiti di sicurezza, per produttori e distributori, contenuti nel Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul lavoro (allegato V del D.lgs. 81/2008) e devono rispettare anche la Direttiva Macchine europea 2006/42/CE che prevede l’obbligo della marcatura CE che attesti la conformità alle direttive comunitarie applicabili al prodotto.

I prodotti che devono avere la marcatura CE sono: apparecchi di sollevamento, macchine, componenti di sicurezza, attrezzature intercambiabili, catene, funi e cinghie, quasi macchine e dispositivi amovibili di trasmissione meccanica.

Imola gru commercializza solo prodotti originali e marcati CE, contattaci per conoscere il nostro portafoglio prodotti. (contattaci shop).

Tutte le macchine, antecedenti al 1996 e quindi prima dell’entrata in vigore della Direttiva Macchine, che non hanno subito variazioni importanti, non sono soggette a marcatura CE. Tuttavia, per essere utilizzate, devono risultare conformi ai requisiti minimi di sicurezza indicati nell’Allegato V del D.lgs. 81/08, Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Le macchine marcate CE, in cui venga modificata la funzione originaria o le caratteristiche di progetto, sono soggette a nuova procedura di marcatura CE. Lo stesso vale per macchine o accessori di sollevamento autocostruiti che devono avere la marcatura CE oltre al manuale di uso e manutenzione.

La mancata conformità delle macchine o l’utilizzo di prodotti autocostruiti privi di certificazione può comportare multe, ritiri di prodotti e pesanti sanzioni.

Contattaci per una consulenza gratuita sulla situazione delle tue macchine e dei tuoi accessori.

Torna a Blog